IL MINISTRO MINNITI A TAVERNA PER LA FIRMA DI UN PROTOCOLLO SULL’ACCOGLIENZA DEI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

L’intesa conclusasi con la sottoscrizione del protocollo per l’adesione al Sistema nazionale di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) e l’attivazione dei progetti di accoglienza integrata è il frutto di un lavoro preparatorio condotto dall’Anci Calabria in sinergia con le prefetture calabresi e rappresenta l’evoluzione dell’accordo nazionale siglato tra Anci e Governo.
La presenza del Ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha evidenziato l’attenzione del Governo rispetto al territorio e la vicinanza al ruolo degli amministratori locali, protagonisti anche nell’affrontare temi non di stretta competenza dei Comunie divenendo gli interlocutori naturali del Governo nazionale, non per dialogare occasionalmente ma per creare una cooperazione istituzionale strategica.
L’adesione allo Sprar, per come sostenuto dal Ministro, consentirà alle amministrazioni coinvolte di coniugare le finalità umanitarie con una gestione sostenibile dei flussi migratori, nella consapevolezza che non esiste una soluzione miracolistica del fenomeno, ma soltanto il faticoso e lungo lavoro per la costruzione di un modello di gestione dei flussi che produca effetti stabili e controllabili, senza costruzione muri o perdita di valori e ideali, ma soltanto mediante la responsabilizzazione delle classi dirigenti dei paesi di provenienza e la gestione organizzata sui territori.
Il progetto, condiviso da Anci Calabria, di accoglienza diffusa consentirà di superare i grandi centri di accoglienza, mettendosi al sicuro da invii indiscriminati anche in virtù della clausola di salvaguardia, e potrà contare su qualificati servizi di accompagnamento all’integrazione degli immigrati che abbatteranno la naturale diffidenza e le paure delle comunità ospitanti, garantendo il corretto bilanciamento dei diritti di chi è accolto e della comunità che accoglie.
In questa occasione Anci Calabria ha sinergicamente riunito i Comuni calabresi, spesso anello debole della catena istituzionale, in una rete supportata dalle prefetture, dalla Regione e dal Ministero dell’Interno, al fine di governare il fenomeno dell’immigrazione in un’ottica non più emergenziale ma di corretta accoglienza e integrazione nel rispetto della sicurezza.i
I 144 Comuni che hanno già sottoscritto il protocollo d’intesa rappresentano un risultato importante che gratifica il lavoro di Anci Calabria ma soprattutto che dimostra la volontà dei sindaci calabresi di affrontare di petto anche il tema dell’accoglienza, con la consapevolezza che il ruolo del Sindaco è quello di trovare e applicare soluzioni alle sfide che le comunità hanno difronte.

Minniti-a-Taverna-per-la-firma-di-un-protocollo-sull-accoglienza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi