Anci Calabria

Atti intimidatori a Platì: il comitato direttivo Anci Calabria esprime solidarietà al sindaco e all’amministrazione comunale. Il presidente Manna: “primi cittadini vicini a Rosario Sergi”

Il Comitato Direttivo di ANCI Calabria, presieduto dal sindaco di Rende Marcello Manna, riunitosi stamane, ha espresso unanime solidarietà e sostegno al Sindaco e all’Amministrazione Comunale di Platì per il gesto intimidatorio recentemente subito.
Anci Calabria per voce del suo organo Direttivo dichiara ferma condanna per l’accaduto ritenendolo atto di intimorimento verso gli amministratori e l’intera comunità platiese.
Il presidente Marcello Manna ha sottolineato che, non appena c’è ne saranno le condizioni, i sindaci calabresi valuteranno se testimoniare questa presa di posizione recandosi in loco per essere di sostegno ancor più visibile al collega Sindaco ed ai suoi collaboratori.
Anci Calabria mira a sollecitare, anche nel prosieguo e non in maniera episodica, ogni azione di tutela da parte degli organi periferici dello Stato e stigmatizzare il perpetrarsi di modalità di natura intimidatoria.
Va ricordato, difatti, l’impegno dell’Associazione anche in Calabria nell’ambito dell’osservatorio e nelle attività riguardanti il fenomeno degli degli attentati agli amministratori pubblici locali.
Immediato il riscontro di Rosario Sergi, Sindaco di Platì, il quale, essendo partecipe del mondo associativo dei Comuni, ha gradito ed apprezzato la solidarietà e vicinanza manifestatagli dai livelli regionali di ANCI e si è detto incoraggiato a continuare con impegno e determinazione il proprio mandato amministrativo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi